Acido valproico (Reazioni avverse)

L'acido valproico è un farmaco antiepilettico e stabilizzatore dell'umore utilizzato per il trattamento dell'epilessia e del disturbo bipolare. I polimorfismi del gene POLG sono stati associati a un aumento delle reazioni tossiche epatiche.

L'acido valproico (VPA), noto anche come valproato di sodio, valproato di magnesio o semplicemente valproato, è un farmaco antiepilettico e stabilizzatore dell'umore utilizzato nel trattamento di patologie come l'epilessia e il disturbo bipolare. Il VPA aumenta i livelli cerebrali di GABA, diminuisce i livelli di aminoacidi eccitatori e modifica la conduttanza del potassio.

Per conoscere tutte le sostanze che analizziamo nel nostro test del DNA, consultare la sezione compatibilità farmacologica o farmacogenetica.


CONTROINDICAZIONI

Ipersensibilità al valproato di sodio.

Epatite acuta, epatite cronica, anamnesi personale o familiare di epatite grave, porfiria epatica, malattia epatica precedente o in corso e/o disfunzione epatica o pancreatica grave, disturbi del metabolismo degli aminoacidi ramificati o del ciclo dell'urea, disturbi mitocondriali noti causati da mutazioni nel gene nucleare che codifica l'enzima mitocondriale polimerasi gamma, come la sindrome di Alpers-Huttenlocher. È controindicato nei bambini di età inferiore ai 2 anni per i quali si sospetta un disturbo legato alla gamma polimerasi.


PRECAUZIONI

Insufficienza renale. Nel lupus eritematoso sistemico valutare il rapporto beneficio/rischio. È stata segnalata una grave insufficienza epatica, con rischio massimo nei neonati e nei bambini di età inferiore ai 3 anni con danni cerebrali, ritardo mentale o malattie genetiche metaboliche o degenerative: valutare la funzionalità epatica prima di iniziare il trattamento e monitorarla periodicamente durante i primi 6 mesi di trattamento.

Nei bambini di età inferiore ai 3 anni, si raccomanda la monoterapia e l'uso concomitante con salicilati deve essere evitato a causa del rischio di tossicità epatica. Interrompere il trattamento in caso di pancreatite. Eseguire esami ematologici prima di iniziare il trattamento, prima di un intervento chirurgico e in caso di ematomi o emorragie spontanee.

Non bere alcolici. Se si sospetta una deficienza degli enzimi del ciclo dell'urea, eseguire test metabolici.

Possibile aumento di peso all'inizio del trattamento. Modifica del trattamento o interruzione graduale.

Non somministrare a ragazze, adolescenti, donne in età fertile e donne in gravidanza, a meno che trattamenti alternativi non siano efficaci o non tollerati, il potenziale teratogeno e il rischio di sviluppare disturbi dello sviluppo nei bambini in utero siano elevati. Le donne in età fertile devono utilizzare un metodo contraccettivo efficace e devono essere informati dei rischi di gravidanza. Se si verifica una gravidanza, è necessario valutare i benefici e i rischi del proseguimento del trattamento e prendere in considerazione altre alternative terapeutiche.

Monitorare i segni di ideazione e comportamento suicida.

Nei pazienti con malattia mitocondriale sospetta o in atto (può scatenare o peggiorare i segni clinici di queste malattie mitocondriali sottostanti, causate da mutazioni nel DNA mitocondriale e nel gene nucleare che codifica la gamma polimerasi) eseguire il test per le mutazioni della gamma polimerasi in conformità con la pratica clinica corrente per la valutazione diagnostica di tali disturbi.


EFFETTI COLLATERALI

Anemia, trombocitopenia, aumento di peso, tremore, disturbi extrapiramidali, stupore, sonnolenza, convulsioni, disturbi della memoria, cefalea, nistagmo, vertigini dopo l'iniezione, sordità, nausea, dolore addominale, diarrea, ipersensibilità, alopecia (transitoria, correlata alla dose), iponatremia, emorragia, danno epatico, dismenorrea, confusione, aggressività, agitazione e disturbi dell'attenzione.


INTERAZIONI FARMACOLOGICHE

L'AVP potenzia l'effetto di neurolettici, IMAO, antidepressivi e benzodiazepine.

L'assunzione di VPA aumenta le concentrazioni plasmatiche di fenobarbital, fenitoina libera, primidone, carbamazepina, lamotrigina, zidovudina, nimodipina ed etosuccimide.

Le concentrazioni sieriche di acido valproico sono diminuite da: fenitoina, fenobarbital, carbamazepina e carbapenemi.

Le concentrazioni sieriche di acido valproico sono aumentate da: felbamato, cimetidina, fluoxetina ed eritromicina.

L'AVP diminuisce la clearance del felbamato. Rischio di emorragia se prescritto con anticoagulanti e ASA.

Rischio di convulsioni con la meflochina.

Tossicità epatica esacerbata dall'alcol.

Adattare la dose se prescritto in concomitanza con la rifampicina.

Rischio di encefalopatia e/o iperammoniemia se assunto con topiramato.

L'AVP aumenta l'esposizione al propofol, pertanto si raccomanda di ridurre la dose di propofol durante la terapia valproica.

L'AVP può causare falsi positivi ai test di escrezione dei corpi chetonici.


NOMI COMMERCIALI

  • Depakine
  • Acido valproico

Geni analizzati

POLG

Bibliografia

Harju T, Hurme-Niiranen A, Suo-Palosaari M, et al. Varianti della DNA polimerasi gamma ed epatotossicità durante la terapia di mantenimento della leucemia linfoblastica acuta infantile: esiste una relazione causale? Pharmacogenomics J. 2023 Sep;23(5):105-111.

Saneto RP, Lee IC, Koenig MK, et al. Il test del DNA POLG come standard di cura emergente prima di istituire la terapia con acido valproico per i disturbi convulsivi pediatrici. Seizure. 2010 Apr;19(3):140-6.

Sitarz KS, Elliott HR, Karaman BS, et al.L'acido valproico innesca un aumento della biogenesi mitocondriale nei fibroblasti con deficit di POLG. Mol Genet Metab. 2014 May;112(1):57-63.

Stewart JD, Horvath R, Baruffini E, et al. Il gene della polimerasi γ POLG determina il rischio di tossicità epatica indotta dal valproato di sodio. Hepatology. 2010 Nov;52(5):1791-6.

Non avete ancora fatto un test del DNA?

Fate il vostro test genetico e scoprite tutto di te.

starter
Test DNA Starter

Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
starter
Test DNA Advanced

Salute, Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
Mese del Padre Solo fino al 20 giugno sui nostri test del DNA. Usa il nostro codice DAD15
Acquista