Condrodisplasia Puntata Rizomelica Tipo 1

La condrodisplasia rizomelica di tipo 1 appartiene a un gruppo eterogeneo di malattie rare che hanno come caratteristica comune la formazione di calcificazioni intorno alle articolazioni quasi dalla nascita.

La condrodisplasia punctata rizomelica o RCDP comprende un gruppo di patologie caratterizzate da accorciamento delle ossa lunghe, cataratta, calcificazioni periarticolari, contratture articolari multiple e ritardo psicomotorio.

La condrodisplasia punctata rizomelica di tipo 1 (RCDP1), che è la RCDP più comune e rappresenta il 90% dei pazienti, segue una modalità di ereditarietà autosomica recessiva ed è causata da varianti patogene nel gene PEX7. Questo gene è essenziale nel metabolismo perossisomiale, per cui alcune varianti di PEX7 possono alterare il trasporto di alcuni enzimi nel perossisoma e influenzare la sintesi dei plasmalogeni, un tipo di fosfolipidi che costituiscono la membrana cellulare.

La prevalenza della RCDP1 è stimata in 1 individuo su 100.000.

Sintomi

Nella forma classica di RCDP1, i primi sintomi si manifestano alla nascita o nei primi mesi di vita. Si tratta di una malattia grave in cui il tasso di sopravvivenza dopo 10 anni è basso.

I sintomi includono:

  • Accorciamento prossimale (rizomelia) dell'omero e, in misura minore, del femore.
  • calcificazioni puntiformi nella cartilagine (condrodisplasia puntiforme)
  • fenditure coronali dei corpi vertebrali
  • riduzione del peso, della lunghezza e della circonferenza cranica alla nascita
  • crisi epilettiche
  • Grave deficit intellettivo
  • Crescita stentata
  • Cataratta

Sono stati segnalati casi con una sintomatologia meno grave, simile a quella osservata nei pazienti con la malattia di Refsum, come retinite pigmentosa, polineuropatia sensitivo-motoria e ittiosi.

Gestione della malattia

Il trattamento dei pazienti con RCDP1 si concentra sull'alleviamento dei sintomi e sul miglioramento della qualità di vita. La fisioterapia viene utilizzata per migliorare le contratture e le procedure ortopediche. Restrizione dietetica dell'acido fitanico per prevenirne l'accumulo. Interventi chirurgici per ripristinare una parte della vista e trattamento farmacologico con anticonvulsivanti per le crisi epilettiche.

Geni analizzati

PEX7

Bibliografia

Braverman NE, Steinberg SJ, Fallatah W, et al . Rhizomelic Chondrodysplasia Punctata Type 1. 2001 Nov 16 [updated 2020 Jan 30]. In: Adam MP, Mirzaa GM, Pagon RA, Wallace SE, Bean LJH, Gripp KW, Amemiya A, editors. GeneReviews® [Internet]. Seattle (WA): University of Washington, Seattle; 1993-2022.

Duker AL, Niiler T, Kinderman D, et al . Rhizomelic chondrodysplasia punctata morbidity and mortality, an update. Am J Med Genet A. 2020 Mar;182(3):579-583.

Fallatah W, Schouten M, Yergeau C, et al . Clinical, biochemical, and molecular characterization of mild (nonclassic) rhizomelic chondrodysplasia punctata. J Inherit Metab Dis. 2021 Jul;44(4):1021-1038.

Luisman T, Smith T, Ritchie S, et al . Genetic epidemiology approach to estimating birth incidence and current disease prevalence for rhizomelic chondrodysplasia punctata. Orphanet J Rare Dis. 2021 Jul 6;16(1):300.

Motley AM, Brites P, Gerez L, et al . Mutational spectrum in the PEX7 gene and functional analysis of mutant alleles in 78 patients with rhizomelic chondrodysplasia punctata type 1. Am J Hum Genet. 2002 Mar;70(3):612-24.

Non avete ancora fatto un test del DNA?

Fate il vostro test genetico e scoprite tutto di te.

starter
Test DNA Starter

Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
starter
Test DNA Advanced

Salute, Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
Il test del DNA che stavi cercando
Acquista