Malattia di Refsum

Appartiene a un gruppo di malattie che colpiscono i perossisomi ed è caratterizzata dall'accumulo di acido fitanico in alcuni tessuti. Questo accumulo può portare a lesioni nella retina, nel cervello e nel sistema nervoso periferico.

La malattia di Refsum è un errore innato del metabolismo autosomico recessivo caratterizzato da un difetto nell'alfa-ossidazione nei perossisomi. L'alfa-ossidazione è una via di catabolismo utilizzata per degradare alcuni acidi grassi ramificati come l'acido fitanico.

L'acido fitanico è un acido grasso saturo che deriva dalla digestione della clorofilla nello stomaco dei ruminanti, con il coinvolgimento di batteri. Le persone ottengono l'acido fitanico dalla dieta, principalmente dalla carne rossa (bovina e ovina) e dai prodotti caseari. L'acido fitanico viene degradato nei perossisomi e nei mitocondri delle cellule.

La malattia di Refsum comporta l'accumulo di acido fitanico nel plasma sanguigno e in alcuni tessuti, soprattutto grasso, tessuto nervoso e cardiaco. È causata da una carenza di un enzima perossisomiale, noto come fitanoil-CoA idrossilasi, che degrada l'acido fitanico nel processo metabolico noto come alfa-ossidazione.

La prevalenza della malattia di Refsum è di 1 caso ogni 1.000.000 di individui.

Sintomi

Esistono due sottotipi di malattia di Refsum:

  • La malattia di Refsum adulta o classica (discussa qui), in cui si verifica un accumulo di acido fitanico (un acido grasso a catena ramificata) proveniente dalla dieta. Colpisce il gene che codifica per la fitanoil-CoA idrossilasi.
  • La malattia di Refsum infantile ad esordio precoce colpisce diversi geni coinvolti nel trasporto di proteine dal citosol al perossisoma. In questo caso, non si accumula solo acido fitanico, ma anche un aumento dei livelli di acidi grassi a catena molto lunga o VLCFA, acido di- e tri-idrossicolestanoico e acido pipecolico.

I sintomi del sottotipo classico compaiono solitamente nell'adolescenza. L'emeralopatia (perdita della vista al buio) è di solito il primo sintomo a comparire, seguito da episodi di polineuropatia motoria cronica distale. Altri segni clinici associati includono sordità percettiva, anosmia, atassia cerebellare e talvolta un grave deficit intellettivo. Nel tempo possono svilupparsi sintomi cutanei (ittiosi), cardiomiopatia, elevato contenuto proteico nel liquido cerebrospinale e retinite pigmentosa, che può portare alla cecità.

Gestione della malattia

Poiché l'acido fitanico proviene esclusivamente dall'alimentazione, nei pazienti Refsum una dieta rigorosa che eviti i latticini, le carni e i grassi dei ruminanti favorisce una parziale regressione dei sintomi.

Geni analizzati

PHYH

Bibliografia

Benson MD, MacDonald IM, Sheehan M, et al . Improved electroretinographic responses following dietary intervention in a patient with Refsum disease. JIMD Rep. 2020 Jul 12;55(1):32-37.

Jansen GA, Waterham HR, Wanders RJ. Molecular basis of Refsum disease: sequence variations in phytanoyl-CoA hydroxylase (PHYH) and the PTS2 receptor (PEX7). Hum Mutat. 2004 Mar;23(3):209-18.

Mukherji M, Chien W, Kershaw NJ, et al . Structure-function analysis of phytanoyl-CoA 2-hydroxylase mutations causing Refsum's disease. Hum Mol Genet. 2001 Sep 1;10(18):1971-82.

Waterham HR, Wanders RJA, Leroy BP. Adult Refsum Disease. 2006 Mar 20 [updated 2021 Sep 30]. In: Adam MP, Mirzaa GM, Pagon RA, Wallace SE, Bean LJH, Gripp KW, Amemiya A, editors. GeneReviews® [Internet]. Seattle (WA): University of Washington, Seattle; 1993-2022.

Non avete ancora fatto un test del DNA?

Fate il vostro test genetico e scoprite tutto di te.

starter
Test DNA Starter

Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
starter
Test DNA Advanced

Salute, Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
Summer Sale Solo fino al 25 luglio sui nostri test del DNA. Usa il nostro codice SUMMER15
Acquista