Colestasi intraepatica della gravidanza

Un disturbo in cui gli acidi biliari non sono completamente rilasciati dal fegato nelle donne incinte durante il secondo e terzo trimestre di gravidanza, aumentando la loro concentrazione nel sangue e nel liquido amniotico. Si verifica in circa lo 0,2-2% delle donne incinte, e anche se non è grave per la donna e si inverte dopo il parto, aumenta il rischio di gravi conseguenze per il feto.

Le cause esatte di questo disturbo nella funzione digestiva delle donne incinte sono sconosciute. Gli ormoni della gravidanza sembrano essere coinvolti, in quanto possono rallentare il normale flusso della bile. Altri fattori che possono promuovere la colestasi intraepatica durante la gravidanza sono:

  • Storia di colestasi intraepatica in gravidanze precedenti. Circa il 60%-70% delle donne ha una colestasi intraepatica ricorrente nelle gravidanze successive, e fino al 90% nei casi gravi.
  • Precedenti anamnesi personali di danni o malattie al fegato, incluse colelitiasi o infezioni da epatite C o B.
  • Gravidanze gemellari o multiple.
  • Tecniche di riproduzione assistita.

Sintomi

Il prurito intenso di solito di notte senza un'eruzione cutanea è il sintomo principale, nella maggior parte delle donne sui palmi delle mani o sulle piante dei piedi, o anche in alcune donne incinte su tutto il corpo, tuttavia, dopo il parto, di solito scompare in pochi giorni.

  • Altri segni e sintomi meno comuni includono.
  • Ittero (ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi).
  • nausea
  • perdita di appetito

Le conseguenze sulla madre incinta si limiterebbero al malassorbimento dei grassi che potrebbe provocare problemi di coagulazione del sangue, ma questa è una complicazione molto rara. Tuttavia, per il feto in via di sviluppo, potrebbero verificarsi complicazioni più gravi come distress fetale, inalazione di meconio, nascita prematura o morte fetale intrauterina.

Prevenzione

Attualmente le conoscenze disponibili sulla colestasi intraepatica della gravidanza non permettono la sua prevenzione precoce. Tuttavia, come per altre condizioni, seguire una dieta sana ed equilibrata con molta frutta e verdura fresca può aiutare a ridurre il rischio di colestasi o la sua gravità, così come altri problemi durante la gravidanza.

Numero di varianti osservate

13,5 milioni di varianti

Numero di loci di rischio

9 loci

Geni analizzati

ABCB11 ABCB4 ABCG8 CRX ENPP7 HNF4A SBSN SERPINA1 SNX17 UBXN2B

Bibliografia

Non avete ancora fatto un test del DNA?

Fate il vostro test genetico e scoprite tutto di te.

starter
Test DNA Starter

Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
starter
Test DNA Advanced

Salute, Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
Il test del DNA che stavi cercando
Acquista