Emicranie

Mal di testa da moderato a grave e pulsante, di solito su un lato della testa, che può durare da ore a giorni. Colpisce una parte significativa della popolazione con una prevalenza globale stimata intorno al 15%, rendendola la seconda malattia più invalidante per qualsiasi attività, sia fisica che mentale, in tutto il mondo.

La causa dell'emicrania non è completamente compresa, ma si pensa che sia il risultato di un'attività cerebrale anormale temporanea che colpisce i segnali nervosi, le sostanze chimiche e i vasi sanguigni nel cervello e che può essere determinata da fattori genetici e ambientali. Tuttavia, un certo numero di fattori scatenanti dell'emicrania sono stati suggeriti che possono o non possono influenzare lo sviluppo dell'emicrania.

  • Le fluttuazioni di estrogeni dovute ai periodi mestruali, alla gravidanza e alla menopausa sembrano scatenare il mal di testa in molte donne.
  • Bevande alcoliche, specialmente vino, e bevande con caffeina.
  • Stress, ansia o altri problemi emotivi.
  • Stimoli sensibili come luci intense o suoni forti. Anche gli odori forti (profumi, solventi) e il fumo di tabacco possono essere fattori scatenanti in alcune persone.
  • Mancanza di sonno, sonno eccessivo o modelli di sonno irregolari.
  • Sforzo fisico intenso, compresa l'attività sessuale.
  • Cambiamenti del tempo o della pressione atmosferica.
  • i contraccettivi orali a base di estrogeni e i vasodilatatori (nitroglicerina per le patologie cardiache) possono aggravare l'emicrania.
  • Saltare i pasti, disidratazione, così come alcuni alimenti come i formaggi stagionati, il salato, gli alimenti trasformati e gli additivi alimentari tra cui il dolcificante aspartame, il conservante glutammato, o nitrati e nitriti.

Uno è stato ora anche descritto come un fattore di rischio per la predisposizione all'emicrania:

  • Genere: le donne sono tre volte più inclini.
  • Età: l'incidenza massima si verifica di solito intorno all'adolescenza, raggiungendo la sua massima intensità a 30 anni, e diminuisce in intensità e frequenza da questo punto in poi, anche se può verificarsi a qualsiasi età.

Sintomi

Il sintomo principale è il mal di testa come una lieve, moderata o grave pulsazione o pulsazione. Può spostarsi da un lato all'altro della testa, colpire un'area specifica o diffondersi al viso e al collo. Le emicranie possono passare attraverso quattro fasi: prodromo, aura, attacco e postdromo, anche se non tutte le emicranie devono passare attraverso tutte e quattro:

  • Prodromo: uno o due giorni prima dell'attacco, si possono notare sottili cambiamenti come costipazione, sbalzi d'umore, desiderio di cibo, rigidità muscolare, ritenzione di liquidi e aumento della minzione o sbadigli frequenti.
  • Aura: può verificarsi prima o durante. Consiste in un sintomo visivo, come lampi, macchie di luce, forme o perdita della vista, che può essere accompagnato da altri disturbi come formicolio alle braccia o alle gambe, intorpidimento o debolezza su un lato del viso o del corpo, o farfugliamento, vertigini o squilibrio e meno frequentemente perdita di coscienza. Ogni manifestazione si sviluppa spesso in pochi minuti e può durare fino a 1 ora.
  • Convulsioni: possono durare da ore a 3 giorni se non trattate, con frequenza variabile tra gli individui. Oltre al dolore stesso, che peggiora con il movimento della testa, ci può essere sensibilità alla luce, al suono, all'odore o al tatto, nausea e vomito.
  • Postdromo: dopo l'attacco, si può sentire spossatezza, confusione o debolezza, a volte anche euforia.

Altri sintomi dell'emicrania includono perdita di appetito, sensazione di molto caldo (sudorazione) o freddo (brividi), pallore, diarrea (rara) o febbre.

Prevenzione

Uno dei modi migliori per prevenire l'emicrania è riconoscere le cose che scatenano un attacco e cercare di evitarle. Prenditi cura del tuo stile di vita, controlla regolarmente il tuo peso e la tua salute generale (pressione sanguigna, glucosio nel sangue).

Fare esercizio fisico, purché non sia dannoso o un fattore scatenante, per limitare lo stress e migliorare la salute generale.

La dieta è un aspetto che è stato menzionato, ma è specifico per ogni individuo, quindi si raccomanda di registrare gli alimenti che scatenano un attacco di emicrania per poterli evitare in seguito.

Numero di varianti osservate

13,5 milioni di varianti

Numero di loci di rischio

38 loci

Geni analizzati

ADAMTSL4 CFDP1 FGF6 GJA1 GPR149 HEY2 HJURP HPSE2 IGSF9B IMMP2L IRAG1 ITPK1 KCNK5 LRRIQ3 MEF2D MPPED2 NBEAL1 NCOA7 NGF NOTCH4 NRP1 PHACTR1 PLCE1 PLEKHA1 PRDM16 REST RNF213 SDR9C7 SLC24A3 STAT6 SUGCT TGFBR2 TRIM32 TRPM8 TSPAN2 UFL1 YAP1 ZCCHC14

Bibliografia

Non avete ancora fatto un test del DNA?

Fate il vostro test genetico e scoprite tutto di te.

starter
Test DNA Starter

Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
starter
Test DNA Advanced

Salute, Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
Mese del Padre Solo fino al 20 giugno sui nostri test del DNA. Usa il nostro codice DAD15
Acquista