Cosa dice di te il tuo DNA

con solo un campione di saliva e da casa

Acquista

Colore degli occhi

La parte colorata dell'occhio che circonda la pupilla è l'iride. È una membrana contrattile situata dietro la cornea e davanti alla lente e che si dilata o si contrae, si apre o si chiude, a seconda dell'intensità della luce nell'ambiente.

Questi movimenti di contrazione-rilassamento dell'occhio sono causati da due gruppi muscolari: il muscolo sfintere dell'iride, un muscolo circolare che controlla la miosi (riducendo le dimensioni della pupilla) e il muscolo dilatatore dell'iride che controlla la midriasi (aumentando l'apertura della pupilla). La funzione dell'iride è quella di regolare la quantità di luce che entra nell'occhio e raggiunge la retina.

Il colore degli occhi di una persona dipende dalla genetica e da uno stato generale di benessere.

Il colore è determinato dai primi due strati dell'iride -lo strato epiteliale e lo stroma- grazie alla distribuzione del pigmento responsabile del colore: la melanina, presente nelle cellule chiamate melanociti. Il numero di melanociti è lo stesso per tutti gli occhi ma la quantità di melanina di ciascuna cellula e la sua distribuzione all'interno dell'epitelio e dello stroma varia a seconda del colore degli occhi. Quindi, se c'è una quantità maggiore di melanina, l'occhio sarà più scuro e con meno, più chiaro.

Questa melanina è lo stesso pigmento della nostra pelle e dei nostri capelli. Quindi parte di ciò che ereditiamo è, in una certa misura, legato al colore (le persone con la pelle scura hanno più probabilità di avere gli occhi scuri).

Va precisato che la melanina è solo marrone, un marrone molto scuro, motivo per cui possiamo spiegare la grande varietà di colori negli occhi umani grazie alla distribuzione del collagene nello stroma, la melanina in i melanociti e le cellule nervose e i vasi sanguigni. Inoltre, anche lo spessore dei diversi strati influisce sul colore. Quando la luce passa, si disperde e il risultato è il colore che vediamo.

Questa peculiare distribuzione della melanina nell'iride è causata da un'ereditarietà mista o poligenica; cioè, più geni intervengono contemporaneamente. I colori scuri sono più predominanti della luce, ma a causa dell'intervento di più geni contemporaneamente, non è impossibile che due genitori con gli occhi scuri abbiano un figlio con quelli chiari.

I geni EYCL1, EYCL2 e EYCL3 intervengono direttamente ma ci sono molti altri geni che influenzano l'ereditarietà del colore degli occhi. Oltre a questa grande miscela genetica, c'è anche una componente casuale nelle sfumature di colore e nelle forme prodotte intorno all'iride.

I diversi colori degli occhi più frequenti sono:

  • Occhi marroni: il colore più comune negli esseri umani. Questi hanno una grande quantità di melanina distribuita più o meno uniformemente, a seconda della tonalità, sullo strato epiteliale. Sono legati ai capelli castani o neri e alla pelle scura.
  • Occhi neri: questi sono in realtà marroni molto scuri. Gli occhi veramente neri sono dovuti a unniridia, un disturbo dell'occhio (iride incipiente o iride sottosviluppata). L'aspetto esterno dell'aniridia è una grande pupilla centrale nera e in molti casi con una piccola banda colorata.
  • Occhi color miele: un colore intermedio tra il marrone chiaro e il verde. È abbastanza tipico in alcuni paesi europei.
  • Occhi verdi: hanno meno melanina distribuita in modo più o meno uniforme. Sono associati a capelli biondi, castani o rossi.
  • Occhi azzurri: la quantità di melanina non è eccessiva. La distribuzione di questo colore per paesi è piuttosto varia, essendo più frequente nei paesi del nord Europa. È un colore molto predisposto alle malattie oculari.
  • Occhi grigi: la gamma cromatica che contiene la minor quantità di melanina.

Etercromia: l'etercromia iridio è la condizione in cui un'iride ha un colore diverso dall'altra iride e l'etercromia iride è la condizione in cui l'iride ha due colori distinti nello stesso occhio. Questo è molto più frequente negli esseri umani.

Le cause di queste situazioni sono varie sebbene nella maggior parte dei casi si tratti di un disturbo essenziale, cioè una persona nasce con esso e poiché non influisce sulla vista, non è importante. In questo caso, la differenza nel colore di entrambi gli occhi o all'interno di uno non progredisce attraverso la vita e la funzione oculare è normale, la condizione è semplicemente un aneddoto. La base di questa curiosa anomalia può essere ereditaria o spontanea (idiopatica), da una serie di alterazioni durante la fase embrionale in cellule chiamate melanociti, responsabili del colore degli occhi oltre che del colore della pelle. La quantità e la distribuzione della melanina in queste cellule sarà ciò che determina il colore degli occhi di ogni persona.

Alcuni fattori acquisiti che possono portare all'etercromia dell'iride includono traumi, presenza di oggetti estranei, uso di alcuni colliri, melanoma e sindrome di Horner, tra gli altri. Tuttavia, se si nota un cambiamento nel colore degli occhi non presente in precedenza o una funzione oculare anormale, è importante vedere un ofta lmologo per valutare la possibilità di una malattia.

Gene o regione studiata

  • HERC2
  • OCA2
Il test del DNA che stavi cercando