Gene MTHFR

Il gene MTHFR codifica per un enzima chiave nel metabolismo dei folati. Un gran numero di studi ha associato la presenza di varianti comuni nelle popolazioni C677T e A1298C con una ridotta capacità metabolica dei folati che può essere correlata a diverse condizioni cliniche.

Il gene MTHFR codifica per l'enzima metilene tetraidrofolato reduttasi, che svolge un ruolo chiave nel metabolismo dei folati e dell'omocisteina catalizzando la conversione dei folati ingeriti con la dieta (vitamina B9) nella principale forma circolante di folati, utilizzata nella via di conversione omocisteina-metionina. La metionina è un aminoacido essenziale, non solo per la costituzione delle proteine dell'organismo, ma anche per la metilazione del DNA e la regolazione dell'espressione genica. In questo senso, le alterazioni della sequenza del gene MTHFR possono portare a una carenza di questo enzima e, con essa, ad alterazioni nel ciclo di conversione dei folati e nella generazione di metionina dall'omocisteina, che possono portare a bassi livelli di folati nel sangue e ad alti livelli di omocisteina nel sangue e nelle urine (omocistinuria).

Le varianti del gene MTHFR C677T e A1298C sono due dei polimorfismi più comuni nella popolazione generale. Circa il 60-70% degli individui presenta almeno una di queste varianti, l'8,5% è omozigote (due copie) per una di esse e il 2,25% è portatore eterozigote composto (una copia di ciascuna variante). Entrambe le varianti sono state collegate a una ridotta attività dell'enzima MTHFR e a una minore efficienza nell'elaborazione dell'acido folico. La variazione C677T diminuisce l'affinità tra MTHFR e il suo cofattore, favorendo la termolabilità e diminuendo l'attività enzimatica, mentre la A1298C diminuisce direttamente l'attività enzimatica. Di conseguenza, queste varianti sono state associate a una serie di condizioni, tra cui tumori, malattie coronariche, livelli plasmatici alterati di lipidi e difetti di chiusura del tubo neurale, oltre a trombofilia, problemi di fertilità e complicazioni durante la gravidanza.

Tuttavia, nonostante il ruolo vitale dei folati e della MTHFR nel loro metabolismo, i risultati scientifici rimangono incoerenti e senza prove statisticamente significative che questi polimorfismi abbiano un impatto sulla pratica clinica di routine. In questo contesto, l'American College of Medical Genetics and Genomics non raccomanda test di routine per i due polimorfismi comuni, né l'American Academy of Nutrition and Dietetics raccomanda interventi dietetici. Questo perché entrambe le varianti hanno un'alta frequenza nella popolazione generale e non esistono interventi clinicamente significativi da proporre ai portatori, per cui la loro identificazione non è attualmente utile.

Se volete saperne di più su come la genetica influisce su chi siete, visitate la sezione dedicata ai tratti di personalità.

Geni analizzati

MTHFR

Bibliografia

MTHFR genetic testing: Controversy and clinical implications. Australian Journal for General Practitioners 2016; 45(4):237-240.

Wan L et al. Methylenetetrahydrofolate reductase and psychiatric diseases. Transl Psychiatry 2018; 8, 242.

Leclerc D et al. Molecular Biology of Methylenetetrahydrofolate Reductase (MTHFR) and Overview of Mutations/Polymorphisms. Madame Curie Bioscience Database [May 2022].

Liu F et al. 5,10-methylenetetrahydrofolate reductase C677T gene polymorphism and peripheral arterial disease: A meta-analysis. Vascular. 2020:1708538120982698.

Osadnik T et al. Genetic and environmental factors associated with homocysteine concentrations in a population of healthy young adults. Analysis of the MAGNETIC study. Nutr Metab Cardiovasc Dis. 2020;30(6):939-947.

Non avete ancora fatto un test del DNA?

Fate il vostro test genetico e scoprite tutto di te.

starter
Test DNA Starter

Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
starter
Test DNA Advanced

Salute, Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
Summer Sale Solo fino al 25 luglio sui nostri test del DNA. Usa il nostro codice SUMMER15
Acquista