Livelli di vitamina A (beta-carotene)

La vitamina A è un termine generico che indica diverse sostanze liposolubili come il retinolo, il palmitato di retinile e il betacarotene. I suoi vari metaboliti sono essenziali per la visione, la differenziazione cellulare, la funzione di barriera epiteliale e la funzione immunitaria.

La vitamina A è un micronutriente essenziale che svolge un ruolo importante in un'ampia gamma di processi fisiologici, tra cui la visione, la risposta immunitaria, la differenziazione e la proliferazione cellulare, la comunicazione intercellulare e la riproduzione.È un termine collettivo per il retinolo e i suoi metaboliti attivi, tra cui il retinale, l'estere di retinile e l'acido retinoico.

La vitamina A si ottiene dalla dieta in due forme, poiché non possiamo sintetizzarla. La vitamina A preformata (retinolo ed estere di retinile) si ottiene da fonti animali come carne, latticini e pesce. La provitamina A (beta-carotenoide) si ottiene da frutta e verdura colorata. Entrambe le forme di vitamina A ingerite devono essere convertite in retinale e acido retinoico dopo l'assorbimento per supportare i processi biologici.

I beta-carotenoidi e i carotenoidi in generale agiscono come sostanze antiossidanti che proteggono l'organismo dalle specie reattive dell'ossigeno (ROS) e svolgono un ruolo importante nella prevenzione di diverse patologie, tra cui le malattie cardiovascolari e il diabete. Alcuni studi suggeriscono che i caroteni hanno un effetto protettivo nei confronti della malattia del fegato grasso non alcolica e del cancro ai polmoni.

La carenza di vitamina A sostituisce l'epitelio normale con un epitelio stratificato e cheratinizzante negli occhi, nelle ghiandole perioculari, nel tratto respiratorio, nel tratto alimentare e nel tratto genitourinario. Un eccesso di vitamina A provoca effetti negativi acuti e cronici sulla salute.

La carenza di vitamina A è molto più comune in tutto il mondo rispetto alla tossicità da vitamina A. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che ogni anno 3 milioni di bambini sviluppino una carenza clinica di vitamina A, rispetto ai circa 200 casi di tossicità da vitamina A diagnosticati ogni anno.

La formazione di vitamina A dalla provitamina A dipende dall'efficienza di assorbimento e dall'efficienza di conversione dei principali metaboliti attivi della vitamina A, quali retinale, retinolo e acido retinoico. Sono state osservate differenze interindividuali nell'assorbimento e nella conversione dei carotenoidi nelle forme biologicamente attive della vitamina A e alcuni studi suggeriscono che alcuni polimorfismi a singolo nucleotide nei geni che codificano gli enzimi coinvolti nell'assorbimento e nella conversione del beta-carotene possono spiegare parte di questa variabilità.

Geni analizzati

BCMO1

Bibliografia

Borel P. et Desmarchelier C. Genetic Variations Associated with Vitamin A Status and Vitamin A Bioavailability. Nutrients. 2017 Mar; 9(3): 246.

Ferrucci L., Perry J.R.B., et al. Common Variation in the ?-Carotene 15,15?-Monooxygenase 1 Gene Affects Circulating Levels of Carotenoids: A Genome-wide Association Study. Am J Hum Genet. 2009 Feb 13; 84(2): 123–133.

Yabuta H., Urata M.., et al. Common SNP rs6564851 in the BCO1 Gene Affects the Circulating Levels of ?-Carotene and the Daily Intake of Carotenoids in Healthy Japanese WomenPLoS One. 2016; 11(12): e0168857.

Chea E.P., Lopez M.J., et al. (2021) Vitamin A. StatPearls

Debelo H., Novotny J.A. et al. (2017) Vitamin A. Adv Nutr. 2017 Nov; 8(6): 992–994.

Non avete ancora fatto un test del DNA?

Fate il vostro test genetico e scoprite tutto di te.

starter
Test DNA Starter

Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
starter
Test DNA Advanced

Salute, Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
Summer Sale Solo fino al 25 luglio sui nostri test del DNA. Usa il nostro codice SUMMER15
Acquista