Atomoxetina (Dosaggio)

L'atomoxetina è un inibitore della ricaptazione della noradrenalina indicato per il trattamento dell'ADHD.

L'atomoxetina è un farmaco non stimolante usato nel trattamento del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). L'atomoxetina è un inibitore selettivo della ricaptazione della noradrenalina ed è usata in combinazione con altre azioni educative e di sostegno sociale.

MECCANISMO D'AZIONE

L'atomoxetina è un inibitore potente e altamente selettivo del trasportatore presinaptico della noradrenalina, senza agire direttamente sui trasportatori della serotonina o della dopamina.

CONTRAINDICAZIONI

Ipersensibilità all'atomoxetina.

Il trattamento concomitante con IMAO è controindicato, i trattamenti devono essere distanziati di almeno due settimane.

Il trattamento con atomoxetina è controindicato nei pazienti con glaucoma ad angolo stretto, feocromocitoma, o coloro che hanno una storia di feocromocitoma.

L'atomoxetina è controindicata nei pazienti con gravi disturbi cardiovascolari o cerebrovascolari che sono peggiorati da un aumento della pressione sanguigna o della frequenza cardiaca.

AZIONI

Non usare nei bambini sotto i 6 anni.

Estrema cautela deve essere esercitata quando l'atomoxetina è prescritta in pazienti con ipertensione, tachicardia, malattie cardiovascolari o cerebrali. Si consiglia di monitorare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca: registrare e misurare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna prima e durante il trattamento, dopo ogni aggiustamento della dose e poi almeno ogni 6 mesi. Nella popolazione pediatrica, si raccomanda l'uso di una tabella percentile, seguendo le usuali linee guida di riferimento per l'ipertensione arteriosa, così come il monitoraggio della crescita Cautela deve essere esercitata nei pazienti con prolungamento dell'intervallo QT cardiaco o storia familiare, in situazioni che predispongono all'ipotensione, in pazienti con fattori di rischio per malattie cerebrovascolari, in pazienti con una storia di convulsioni.

Il trattamento con atomoxetina causa il rischio di eventi allergici. La comparsa o il peggioramento di atteggiamento suicida, ostilità o instabilità emotiva, sintomi di ansia, depressione o tic devono essere monitorati.

I metabolizzatori poveri (o lenti) del CYP2D6 hanno una maggiore esposizione all'atomoxetina e un maggior rischio di reazioni avverse, così come una maggiore probabilità di ottenere una buona risposta farmacologica. Nei pazienti poveri metabolizzatori del CYP2D6, la dose iniziale deve essere talvolta ridotta e progressivamente aumentata.

EFFETTI COLLATERALI

Riduzione dell'appetito, anoressia, irritabilità, sbalzi d'umore, insonnia, agitazione, ansia, depressione e umore depresso, tic, mal di testa, sonnolenza, vertigini, midriasi, secchezza delle fauci, dolore addominale, vomito, nausea, stipsi, dispepsia, dermatite, prurito, rash, affaticamento, letargia, dolore al petto, aumento della pressione sanguigna, aumento della frequenza cardiaca e perdita di peso.

Interazioni FARMACOLOGICHE

Non usare insieme a IMAO.

Le concentrazioni di atomoxetina sono aumentate dalla concomitanza con inibitori del CYP2D6 (SSRI, chinidina, terbinafina). In questi casi, la dose di atomoxetina deve essere aggiustata.

L'atomoxetina potenzia l'azione dei β2-agonisti.

L'atomoxetina può aumentare il rischio di prolungamento dell'intervallo QTc in caso di assunzione concomitante con neurolettici, antiaritmici di classe IA e III, moxifloxacina, eritromicina, metadone, meflochina, antidepressivi triciclici, litio, cisapride, diuretici tiazidici, inibitori CYP2D6.

L'atomoxetina aumenta il rischio di convulsioni se presa in concomitanza con antidepressivi, neurolettici, fenotiazine, butirrofene, meflochina, clorochina, bupropione e tramadolo.

L'atomoxetina riduce l'efficacia dei farmaci antipertensivi.

Estrema cautela deve essere esercitata quando si prescrive l'atomoxetina insieme a vasodilatatori e farmaci che aumentano la pressione sanguigna.

L'atomoxetina ha un effetto sinergico o additivo della sua attività con imipramina, venlafaxina, mirtazipina, pseudoefedrina e fenilefrina.

Nome della marca

  • Strattera ®

Geni analizzati

CYP2D6

Bibliografia

Brown JT, Bishop JR, Sangkuhl K, et al . Clinical Pharmacogenetics Implementation Consortium Guideline for Cytochrome P450 (CYP)2D6 Genotype and Atomoxetine Therapy. Clin Pharmacol Ther. 2019 Jul;106(1):94-102.

Caudle KE, Sangkuhl K, Whirl-Carrillo M, et al . Standardizzazione della traduzione del genotipo CYP2D6 in fenotipo: raccomandazioni di consenso del Clinical Pharmacogenetics Implementation Consortium e del Dutch Pharmacogenetics Working Group. Clin Transl Sci. 2020 Jan;13(1):116-124.

Non avete ancora fatto un test del DNA?

Fate il vostro test genetico e scoprite tutto di te.

starter
Test DNA Starter

Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
starter
Test DNA Advanced

Salute, Antenati, Tratti e Wellness

Acquista
Summer Sale Solo fino al 25 luglio sui nostri test del DNA. Usa il nostro codice SUMMER15
Acquista