Cosa dice di te il tuo DNA

con solo un campione di saliva e da casa

Acquista

Longevità

Il termine longevità deriva dal latino longaevus, l'aggettivo longus (lungo) e il sostantivo aevus (tardivo) e si riferisce al tempo, all'età o alla durata della vita. Così, il termine longevo si applica a una persona di età avanzata, così come la longevità può essere applicata alla qualità del vivere più a lungo.

Ci sono diversi fattori che possono influenzare la longevità, tra questi troviamo sia fattori genetici che quelli ambientali, come l’alimentazione, le abitudini di vita e anche aspetti come l'ordine di nascita o l'età della madre alla nascita.

In termini di fattori genetici che influenzano la longevità, è stato dimostrato che le variazioni nel gene FOXO3A possono essere strettamente correlate. Questo è stato inizialmente osservato negli uomini giapponesi ed è stato testato in tutte le altre popolazioni, compresa l'Europa.

Fattori legati alla longevità

Alimentazione: è uno dei fattori più studiati che influenzano la longevità, anche se molti aspetti di come e in che misura influenza la longevità rimangono da chiarire. Sia i dati sperimentali che le prove degli studi osservazionali suggeriscono che le riduzioni delle calorie nella dieta del 30-40% del fabbisogno totale promuoverebbero la longevità. Questo non significa che si debbano praticare diete povere o restrittive. L’alimentazione deve essere equilibrata e contenere tutti i nutrienti necessari per svolgere tutte le funzioni del nostro corpo: carboidrati, lipidi e proteine, oltre a minerali e oligoelementi. D'altra parte, ancora più che la quantità, il tipo di cibo avrebbe un'influenza rilevante sulla longevità, essendo preferibilmente raccomandato in questo senso gli alimenti più naturali, meno elaborati e privi di tossine (naturale e artificiale).

Attività fisica: è fondamentale per mantenere una vita sana e per l’estensione della longevità. Gli studi e le osservazioni in comunità longeve suggeriscono la necessità di un'attività fisica giornaliera, purché non superi la capacità dell'individuo, perché questo porterebbe a un sovrallenamento dannoso. Si intende per attività fisica in modo generale, includendo in questa lo sport, il lavoro, o semplicemente il camminare che facciamo quotidianamente.

Sonno e riposo: il riposo fornisce la riparazione ottimale e il riadattamento dei meccanismi e dei processi vitali. Il sonno ristoratore ha caratteristiche ritmiche e non dipende tanto dalla sua durata nel tempo quanto dalla sua qualità. I centenari riferiscono di avere un sonno riposante e generalmente non hanno disturbi del sonno.

Ereditarietà: le caratteristiche individuali hanno una base ereditaria nella struttura e funzionalità di organi e sistemi, così come i processi metabolici a livello cellulare, che sono esposti agli effetti negativi dello stress. Nelle comunità longeve, anche se non è possibile parlare della relazione esatta tra ereditarietà e i centenari, è comune trovare persone longeve che provengono da parenti che sono stati anche centenari. D'altra parte, ci sono alcune malattie ereditarie che sono in grado di promuovere e accelerare il processo di invecchiamento. Tra le più comuni c'è il diabete e tra le più rare e sorprendenti c'è la progeria, una patologia in cui gli individui invecchiano più rapidamente e a 10 o 20 anni sono completamente vecchi.

Prevenzione

Aiuta il tuo cervello

La longevità non si occupa solo di vivere più a lungo, ma anche di essere consapevoli di vivere e di goderselo. Tra le "ricette" più frequenti (che hanno una base scientifica) per rimanere lucidi, c'è quella di memorizzare qualcosa ogni giorno. I neuroscienziati preferiscono frammenti di libri o di poesie, perché questo esercita quella parte del cervello che normalmente è poco utilizzata, e questo, a sua volta, genera scambi di informazioni tra le cellule cerebrali.

Un altro suggerimento è quello di cercare di ricordare i nomi delle persone che ci circondano. Anche questo è legato al suggerimento di cui sopra, poiché fa lavorare di più la corteccia cerebrale, con l'ulteriore vantaggio di migliorare il nostro rapporto con queste persone e l'immagine che hanno di noi. È un dato di fatto che la parola a cui gli esseri umani reagiscono meglio è al proprio nome. Usarlo in una conversazione con le persone con cui abbiamo a che fare quotidianamente le fa sentire apprezzate e questo migliora le nostre interazioni con loro, con il risultato di una vita migliore.

Evitare i pensieri negativi è un altro modo per mantenere il cervello in funzione senza problemi. Gli specialisti raccomandano di fare tutto il necessario per evitare i pensieri negativi; uno dei modi più efficaci e migliori per farlo è quello di "bruciare il pensiero". Questo non è solo grafico ma anche fisico. Quando un pensiero negativo invade la nostra mente, è meglio chiudere gli occhi e immaginare l'idea su un pezzo di carta, accendere la carta con un fiammifero e guardarla disintegrarsi. Se possiamo farlo fisicamente invece di pensarci soltanto, è ancora più efficace.

 

Aiuta il tuo corpo

Prima di tutto, rilassati. È necessario trovare dei momenti nella giornata per divertirsi, fare le cose che ti piacciono o semplicemente riposare. Questo è fondamentale per non logorare gli organi vitali, anche il cervello, e mantenerli in forma per le sfide quotidiane. Gli esperti raccomandano di dormire meno; circa 5 ore dovrebbero essere sufficienti per un adulto, anche se ogni organismo è diverso e può avere bisogno di più o meno. Quello che è chiaro è che dormire più di 8 ore non aiuta il corpo e può addirittura rallentare il suo metabolismo.

Anche l'esercizio fisico è importante, e gli specialisti dicono che dobbiamo concentrarci sullo sviluppo di muscoli addominali più forti e resistenti. Perché? Perché questi sono il centro del nostro corpo, il nostro equilibrio viene da loro ed è un must per qualsiasi attività fisica. Una muscolatura addominale più forte significa che esercizi come la corsa, la danza, la camminata o anche l'arrampicata in montagna diventano più facili e piacevoli.

Se seguite queste raccomandazioni, farete la vostra parte per vivere la vita nel miglior modo possibile durante gli anni e per aiutare a prevenire le malattie che normalmente arrivano con l'età. Tutto questo ci aiuterà a vivere non solo più a lungo, ma anche meglio.

Gene o regione studiata

  • FOXO3
  • CDKN2B-AS1
Il test del DNA che stavi cercando